in , , ,

Ancora noia

X Factor 11: Manuel Agnelli fa il Ponzio Pilato e perde un gruppo

x factor sem&sténn

Ieri sera (9 novembre) è puntualmente andata in onda la diretta del terzo live di X Factor 11 presentato dal solito Alessandro Cattelan.

Sull’onda della musica del terzo millennio la puntata ci ha regalato oltre ad un irriconoscibile Harry Styles, anche un finale amaro che ci ha fatto andare a letto con ancor meno speranza nel popolo italiano e nel televoto. Ma vediamo cosa è successo…

Pubblicità

Questa settimana niente numero di apertura e si parte subito a bomba con la prima manche, equilibrata come la Maionchi in stato di grazia.

Camille Cabaltera apre con la sua versione di Royals di Lorde aggiungendo un suo pezzo rap. Lei è brava, però non esalta. Fedez intanto non perde l’occasione di ribadire che lui avrebbe dato pezzi molto meno mainstream e blablabla.

I Ros vestiti da meccanici reinterpretano i Muse, ma anche qui non sappiamo come commentare.

Il sex symbol Licitra canta Sere Nere come un campionissimo del karaoke del venerdì sera e Fedez gli dà del vecchio. Severo, ma giusto.

Samuel Storm ha un pezzo davvero bello di Frank Ocean, ma a lui non piace ed è scazzatissimo. Caro Fedez, fare troppo i fighi spesso non ripaga eh.

I Maneskin chiudono la manche con Somebody Told Me dei Killers e come il solito viene giù lo studio.

In attesa dei risultati arriva Michele Bravi e scatta la pausa bagno anticipata perché sennò a Harry Styles non ci arriviamo.

Sì era una scusa, ma se a voi piace potete recuperarlo qui sotto.

Dopo il verdetto del pubblico che manda all’ultimo scontro ancora una volta i Ros, arriviamo alla seconda manche aperta da Rita Bellanza con Lost On You di LP. L’emozione non c’è, la voce nemmeno.

Nigiotti caccia l’ennesima prevedibilissima esibizione. Agnelli l’appoggia piano: “Non ho capito chi c***o sei”.

Si apre con un’orgia hippie sulle note di Electric Feel degli MGMT, la terza esibizione della nostra adorata coppia di boyz. Ovviamente noi speriamo che non sia l’ultima, perché senza Sem&Sténn questa noiosa edizione di X Factor non sarebbe più la stessa. Ce la siamo tirata?

La versione pippa di Ed Sheeran con la faccia di Garbriele Esposito ci è sembrato ancora una volta Ed Sheeran, ma guarda un po’.

PS- Fedez la prossima volta controlla meglio Wikipedia perché il pezzo di Macklemore tra gli autori ha proprio il cantautore inglese e la Maionchi aveva ragione.

Chiude le esibizioni di questa settimana Andrea Radice, che preso dalla pronuncia dell’inglese non convince. Peccato.

Ma ecco il momentone più atteso dalle giovani: Harry Styles. Il One Direction si presenta ingessato in un completo di velluto viola dimostrandone almeno 5 di più e ci allieta con la sua esibizione live di Sign Of The Times. 

Al ballottaggio nostro malgrado ci finiscono proprio Sem&Sténn, ma dopotutto una speranza verso la coerenza di Agnelli ce l’avevamo. E invece niente, Manuel come un moderno Ponzio Pilato se ne lava le mani e chiede ai suoi colleghi il tilt.

Il resto ovviamente è già storia: a noi italiani piace annoiarci e il duo elettronico è costretto a lasciare il programma. Detto questo, chi ha votato per Nigiotti o per Esposito si faccia un esame di coscienza.

Se ti sei perso la puntata di ieri di X Factor puoi recuperare i momenti salienti qui sotto:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Caricamento…

ed sheeran perfect video

Ed Sheeran è il fidanzato perfetto nel video di Perfect

bake off christian

Bake Off: Tony e Carlo si contendono il primato