in

Valeria di Amici ha cantato il suo primo inedito amiciano

Sabato scorso abbiamo abbracciato i nostri orsacchiotti e ci siano piazzati davanti alla tv per vedere Amici. Era una puntata molto importante: Valeria Romitelli cantava il suo primo inedito, Il gusto del caffè.

La canzone di cui stiamo parlando è questa.

Quando Valeria si è alzata dal banco per raggiungere il centro del palco aveva gli occhi lucidi e noi siamo scoppiati a piangere fortissimo. La amiamo.

Ad un tratto è partita la canzone e ci siamo subito guardati come dei bimbominkia ad un concerto dei Loop.
Sul ritornello abbiamo capito che stavamo assistendo a della avanguardia giapponese, siamo sprofondati in puro Yoshi Wada e i nostri orsacchiotti sono svenuti.

Al primo ascolto non si capisce niente. Un orsacchiotto ha sollevato la testa e con un filo di voce ha sospirato: “fa schifo”.
Lei canta mezza svociata, fa quell’effetto da fiato mozzato nel ritornello che sarà anche virtuoso ma può essere anche molto fastidioso.
Poi la canzone è anche tagliata a caso qua e là per stare nei tempi televisivi.

Al secondo ascolto ti appaiono stigmati a forma di Tiziano Ferro, Kekko dei Modà e Giuliano Sangiorgi dei Negramaro, al terzo capisci il testo, al quarto ti accorgi che è brutto.
Tra la prima strofa e il ritornello c’è una sola figura retorica: “vivere col tuo ricordo rosso vivo su di me”. Non si capisce se sia epistassi o altro.
Le canzoni del mondo amiciano sembrano dei libretti d’istruzione: lui mi avere lasciato / io stare male.

Il fatto che abbia solo 18 anni ci intenerisce e non riusciamo ad essere cattivi.
Alla fine è ad Amici, mica all’Independent Days Festival.
Di positivo c’è che una diciottenne che esordisce con una canzone così incomprensibilmente difficile e astrusa per il mondo amiciano può solo migliorare.

Ha commentato su facebook:

“Penso d’aver fatto una scelta coraggiosa ma consapevole, sono contro le canzoni che già al secondo ascolto ti nauseano.”

E chi è che, a parte il suo maestro Rudy Zerbi e la preside Maria De Filippi, non è contro le canzoni che ti nauseano già al secondo ascolto?

Commenti

Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Loading…

0

Louis Vuitton ha inaugurato il suo più grande negozio d’Europa a Roma

The Help ha trionfato agli Screen Actors Guild Awards 2012