Olivia Wilde, Bono e Richard Branson hanno aderito allo sciopero del gabinetto di Matt Damon

Il prossimo 19 novembre si celebra la Giornata Mondiale della Toilette e quest’anno l’attore Matt Damon ha deciso di organizzare uno sciopero per cercare di risolvere il problema dell’acqua potabile nei Paesi poveri: niente WC finché non ci sarà acqua per tutti.

Nel mondo ci sono 780 milioni di persone che non ha accesso all’acqua pulita e circa due miliardi e mezzo che non hanno a disposizione servizi igienici.
780 milioni di persone è il doppio della popolazione americana, che, in media, consuma il doppio dell’acqua che consumiamo in Italia.

Pubblicità

Grazie Matt Damon & company, ma noi italiani siamo apposto.
Ci laviamo quasi il giusto e possiamo anche andare a cagare tranquilli.

Non vorremmo dire un stupidaggine, ma se Richard Branson, il magnate della Virgin che appare in questo nuovo video con Olivia Wilde e Bono (sopra), avesse investito in questa iniziativa i soldi che ha buttato ha investito nello Spaceport America, avrebbe già risolto il problema ad almeno la metà di queste persone.

Tuttavia, abbiamo il sospetto che per l’umanità sarà più facile andare a conquistare un pianeta infuocato piuttosto che fornire acqua potabile e servizi igienici a tutti i terrestri.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Loading…

0

Commenti

Jessica Chastain ha portato il suo fidanzato italiano a Cannes

Claudia Romani ha giocato a freccette in un pub di Miami