in

007: Il nuovo nemico di James Bond sarà un genio del male “eco-friendly”

Malvagio sì, ma non con l’ambiente. Ebbene sì, iniziano ad uscire le prime indiscrezioni sul nuovo film della serie 007 e, a quanto pare, il nuovo nemico di James Bond sarà un cattivo che ha a cuore l’ambiente e la questione climatica.

Quale periodo storico poteva essere il più adatto per questo film se non quello in cui ci troviamo adesso? I personaggi del venticinquesimo film della serie 007, intitolato “No time to Die” sembrano essere il prodotto più coerente per un periodo storico in cui il tema del cambiamento climatico ha raggiunto una rilevanza globale.

Una scelta rischiosa quella del regista Cary Joji Fukunaga che con questa audace decisione rischia di ottenere un gran numero di dissensi. La pellicola, la cui uscita è prevista per il 3 aprile 2020, avrà per l’ultima volta Daniel Craig come interprete dell’agente segreto più amato dal pubblico.

A fianco di Craig, ad interpretare questo fantomatico genio del male dall’animo eco-friendly, ci sarà il premio Oscar Rami Malek.

Il nuovo nemico di James Bond sarà, a quanto pare, in possesso di un’alga contenente una tossina mortale. Se Malek abbia avuto una qualche influenza nella costruzione di questo nuovo ed interessante personaggio non lo sappiamo. Il premio Oscar si è limitato a rivelare che non avrebbe mai voluto interpretare un terrorista islamico che, viste le sue origini egiziane, sarebbe stata una scelta molto scontata.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Loading…

0

Luigi Mastroianni: c’è Sissi Basta dopo Irene Capuano?

Francesco Chiofalo e Antonella Fiordelisi

Francesco Chiofalo contro gli spasimanti di Antonella Fiordelisi