in

Caso Harvey Weinstein: Ellen Pompeo ha difeso l’ex produttore?

Stanno facendo molto discutere le ultime parole di Ellen Pompeo riguardo il caso Harvey Weinstein. L’attrice è stata duramente criticata per una serie di affermazioni fatte parlando dell’incontro che lei ha avuto con l’ormai ex Re di Hollywood.

Una frase in particolare ha fatto scoppiare la bufera, una frase apparentemente innocua ma, in realtà, molto pericolosa. Un’affermazione che potrebbe essere vista come una presa di posizione da parte di Ellen proprio a favore di Weinstein.

https://twitter.com/dear_vivi_/status/1253049411892064256?s=21

«Si è in due a sbagliare, di sicuro. Questo non è per incolpare le vittime ma voglio dire, io sono stata in una stanza con Harvey Weinstein, ero seduta a un tavolo insieme a lui. Abbiamo avuto una discussione di due ore e mezza e lui non ha mai detto niente di inappropriato, non ha mai tentato un approccio fisico. Ero sola con lui, ero stata mandata da un agente. Era di giorno, non ci sarei mai andata di notte. Lui non ha fatto nulla di inappropriato ma se lo avesse fatto, avrei preso quel bicchiere e glielo avrei spaccato in faccia. Riguarda tutto quanto siamo disposte a tollerare, la nostra autostima, quanto siamo disposte a sopportare, a compromettere per essere amate e accettate.»

Si tratta di parole decisamente forti e pericolose. È la frase it takes two to tango, ovvero si è in due a sbagliare ad essere stata particolarmente criticata. Con questa frase la Pompeo sembrerebbe voler incolpare anche le vittime di Weinstein per ciò che è successo.

Parole come quelle di Ellen non possono passare di certo inosservate. Su Twitter sta impazzando l’hashtag #EllenPompeoIsOverParty, attraverso il quale molto utenti stanno attaccando la Pompeo per ciò che ha detto.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Loading…

0

Mean Girls 2: Rachel McAdams pronta per il sequel del cult movie (VIDEO)

Hunger Games: in arrivo il prequel