in

Imen Jane torna sui social, si scusa ma una ex collega ribatte: “Hai mentito di nuovo!”

Imen Jane
Imen Jane (via Web)

È passato un mese esatto dalla bufera mediatica che l’ha coinvolta. E oggi, dopo un rigoroso silenzio stampa, Imen Boulahrajane, meglio conosciuta come Imen Jane, ha fatto il suo ritorno sui social, chiedendo pubblicamente scusa a tutti.

“Ho sbagliato. Ho fatto un errore inutile ed evitabile del quale mi pento e mi scuso”, ha scritto la divulgatrice di economia politica su Instagram, accusata di essersi appropriata di un titolo che non le apparteneva.

Imen Jane: le scuse pubbliche su Instagram…

(via Instagram)

Non ho mai considerato l’idea di non laurearmi. La laurea per me non è soltanto un pezzo di carta. È un riconoscimento pubblico delle ore passate a cercare di apprendere qualcosa di utile per la vita, non ho mai voluto sminuirne il valore. Finora mai nessun lavoro o incarico che ho avuto mi ha mai richiesto alcun titolo accademico, ma io volevo e voglio finire gli studi.

Quando a fine 2018 mi sono trovata per caso a condividere spunti di attualità su Instagram, ho attirato fin da subito grandi attenzioni. Il primo a chiamarmi “la studentessa divulgatrice” fu Giletti. E per tutta quella prima metà del 2019 ho continuato ad avere controllo su tutte le mie uscite pubbliche. Ma dall’estate in poi, la situazione ha iniziato a sfuggirmi di mano.

Avrei potuto spiegare tutto subito. Avrei dovuto mettere subito le cose in chiaro. Invece non l’ho fatto. Credevo che la situazione così come si era gonfiata, si sarebbe sgonfiata da sola. A nulla è servito ridurre le uscite pubbliche e concentrare tutte le mie energie solo su Will.

“Non ho mai agito in mala fede…”

Così, appena un mese prima del ciclone, ho deciso di informare i miei investitori della situazione e chiedere loro di concedermi spazio per tornare a studiare. Mi sono dimessa dl CdA e ho ripreso a studiare, poi, il boom.

Non ha mai dato per scontato niente e nessuno. Non ho mai voluto ingannare niente e nessuno, e non ho mai agito in mala fede. E chiedo di nuovo scusa a tutti. A tutte le persone che hanno riposto fiducia in me, alla mia famiglia, ai miei amici, alla mia azienda. La prima a starci male sono stata io.

Coinvolgere le persone sui temi che mi stanno a cuore fa parte di me. Ho sempre messo a disposizione di tutti le cose che apprendevo. Continuerò a studiare, continuerò ad imparare cose nuove e continuerò a condividerle con chiunque ne abbia voglia. Perché la conoscenza ha valore soltanto se condivisa e reciproca. Per chi vuole, mi troverà a Milano con il libero di statistica in una mano e il Financial Times nell’altra.

L’accusa di un ex membro del team Will: “Hai mentito di nuovo!”

Il post di Imen ha subito suscitato grande attenzione e una lunga serie di commenti. Tra i numerosi commenti sotto il post, ce n’è sicuramente uno che risalta immediatamente all’occhio. Si tratta del commento di Elisa Serafini, laureata in economia, ex membro del team di Will Ita.

Instagram: @elisa_serafini

Attraverso le sue Instagram stories, Elisa ha accusato Imen di aver mentito di nuovo, dal momento che nessuno, secondo la Serafini, in realtà, dei dipendenti di Will sapeva che la Boulahrajane non fosse in possesso di una laurea. In una serie di video, Elisa afferma:

Un po’ di tempo fa ho iniziato a collaborare con una start-up, fondata da una cosiddetta influencer economista, chiamato Will, dove scrivevo pezzi di tipo economico e sociale. Io mi ero accorta che questa ragazza di nome Imen Jane aveva grandi lacune dal punto di vista economico, non conosceva termini che si studiano al primo esame del primo anno di economia politica, e in più aveva una grande arroganza nel mostrare le sue conoscenze. Viene fuori, dopo un po’ di tempo, che questa persona non aveva una laurea e aveva dichiarato il falso in una visura camerale di un’azienda, nonché a un sacco di persone. Io ho lasciato l’azienda, è scoppiato un caso mediatico incredibile. Oggi questa persone rimente un’altra volta, dicendo che aveva avvertito l’azienda. Ma i dipendenti non lo sapevano.

La cosa che più mi fa imbestialire è il messaggio che si sta dando a centinaia di migliaia di ragazzi. Ragazzi è ottimo prendere scorciatoie per avere successo, avere likes e finire sui giornali. È ottimo poi chiedere scusa dicendo di aver sbagliato. Che messaggio stiamo dando alle persone? Che il sacrificio non conta nulla, che la coerenza non conta nulla, che l’integrità e il rispetto della legge non contano nulla.

La risposta di Imen

Imen Jane ha prontamente risposto al commento della ex collega Elisa Serafini:

“Cara Elisa, ti ho chiamato io in persona pochi giorni prima della bufera, ti ho detto di aver avvisato gli investitori un mese prima. Ti ho detto di non aver avvisato subito te e il team perché aspettavamo che le modifiche passassero dopo il CdA anche in assemblea. Ti ho chiesto scusa. Ti ho detto che avrei accettato ogni tua decisione e che l’avrei capita. Sono stata felice dei tuoi messaggi whatsapp di incoraggiamento nonostante tutto. Ci siamo lasciate bene ognuna per sua strada. Non capisco proprio questo tuo commento. O forse sì.”

Le polemiche però non sembrano affatto finite. Voi cosa ne pensate?

ig:@martinafvsco

Commenti

Lascia un commento

Avatar

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Loading…

0
Aron Piper Jessica Goicoechea

Aron Piper e Jessica Goicoechea sono una coppia? Ecco gli indizi

Giulia De Lellis: gli orafi di Valenza vogliono denunciarla per truffa