in

Le ragazze del Coyote Ugly: in arrivo il sequel del cult anni ’00

Coyote Ugly
Coyote Ugly

Coyote Ugly, film campione d’incassi nel 2000, potrebbe avere presto un sequel: ad annunciarlo è stata Tyra Banks, interprete di Zoe nella pellicola.

Per la gioia dei milioni di fan, Piper Perabo (Violet Standford nel film), Tyra Banks, Maria Bello (Lil), Bridget Moynahan (Rachel) e Izabella Miko(Cammie) potrebbero tornare dietro al bancone dello storico night club Coyote Ugly. A riaccendere le speranze dei fan è stata proprio una delle interpreti della commedia romantica,Tyra Banks che, durante un’intervista, ha rivelato di avere in cantiere Coyote Ugly 2.

Tyra Banks nel film Coyote Ugly

Durante la sua partecipazione al The Klely Clarkson Show dello scorso martedì, Tyra Banks, oggi conduttrice di Dancing With the Stars, ha spiazzato il pubblico e la stessa presentatrice parlando di un sequel, o addirittura di una serie, per Coyote Ugly, che in Italia spopolò con il titolo di Le ragazze del Coyote Ugly.

Coyote Ugly: Tyra Banks e Maria Bello in trattative per il sequel

Il progetto per Coyote Ugly 2, secondo quanto dichiarato dalla Banks, sarebbe già più di un’idea tanto da essere stato oggetto di discussione tra i vari membri del cast. Nel corso dell’intervista per Kelly Clarkson, Tyra Banks, riferendosi alla vecchia collega di set Maria Bello (Lil, la bionda proprietaria del night club), ha rivelato:

“Avrei dovuto letteralmente essere in una conference call oggi per il ritorno di Coyote Ugly. Dovevamo essere in una chiamata oggi, e sto parlando con te e non posso parlare con loro. Sì, stiamo parlando di cercare di fare Coyote Ugly 2 o una serie.”

Tyra Banks al The Kelly Clarkson Show

Una bella notizia per gli appassionati del film che, a distanza di più di vent’anni, potrebbero rivedere le ragazze del Coyote Ugly sul grande schermo.

Instagram/@monicasanclare

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Loading…

0

Katy Perry ritorna al lavoro dopo il parto con un abito molto curioso

Iconize nella bufera: le parole dell’influencer (e c’è chi lo difende)