in ,

Britney Spears è sempre più vicina alla libertà: il padre Jamie Spears non sarà più il suo tutore legale. Le reazioni del padre e del fidanzato Sam Asghari

Britney Spears
Britney Spears

Britney Spears ha vinto parte della sua lunga battaglia in tribunale. Jamie Spears non si occuperà infatti più della tutela legale della figlia. Manca sempre meno alla piena libertà della popstar.

Mercoledì 29 settembre si è tenuta presso il tribunale di Los Angeles l’ennesima udienza sul caso Britney Spears. La popstar 39enne, dopo tredici anni sotto la tutela legale del padre Jamie Spears, aveva deciso di portarlo in tribunale per aver abusato del suo ruolo per meri scopi personali, mettendo addirittura in pericolo la sua salute psicofisica. Finalmente la giudice Brenda Penny ha rimosso Jamie dal suo ruolo di tutore legale. Una vittoria ottenuta anche grazie al nuovo avvocato Mathew Rosengart, scelto per la prima volta dalla cantante stessa.

Jamie Spears ha accolto positivamente però solo parte della decisione della giudice Penny, in quanto avrebbe voluto l’immediata fine della tutela legale della figlia. Il legale di Britney ha però chiesto e ottenuto che fino alla prossima udienza, del prossimo 12 novembre, la sua assistita venga seguita da un nuovo tutore, John Zabel, per evitare insabbiamenti da parte del signor Spears. Quest’ultimo è infatti indagato per appropriazione indebita di denaro.

La strana reazione di Jamie Spears

Jamie Spears è così intervenuto tramite la procuratrice Vivian Thoreen in una nota a Variety:

“Il signor Spears ama sua figlia Britney incondizionatamente. Per tredici anni, ha cercato di fare ciò che era nel suo interesse, sia come tutore che come padre. Questo è iniziato con l’accettazione di essere il suo tutore, quando la figlia ha aderito volontariamente alla tutela. Ciò includeva aiutarla a rilanciare la sua carriera e ristabilire un rapporto con i suoi figli. […] Questi fatti rendono l’esito dell’udienza di ieri ancora più deludente e, francamente, una perdita per Britney. Rispettosamente, la corte ha sbagliato a sospendere il signor Spears, a mettere uno sconosciuto al suo posto per gestire il patrimonio di Britney e a estendere la stessa tutela che Britney ha chiesto alla corte di rescindere all’inizio di quest’estate. Ancora una volta, è stato il signor Spears a prendere l’iniziativa di presentare la petizione per porre fine alla tutela quando né l’ex avvocato nominato dal tribunale di Britney né il suo nuovo avvocato privato lo avrebbero fatto. È stato il signor Spears a chiedere alla corte all’udienza di ieri di porre immediatamente fine alla tutela, mentre lo stesso avvocato di Britney si è opposto. Nonostante la sospensione, il signor Spears continuerà a prestare attenzione ai migliori interessi di sua figlia e a lavorare in buona fede per una risoluzione positiva di tutte le questioni.”

La reazione del fidanzato Sam Asghari

Britney e Sam
Britney e Sam

Sam Asghari, futuro marito della Spears, non ha nascosto la sua gioia per questa vittoria. Ecco le parole che ha scritto su Instagram:

“Britney è libera! Congratulazioni!!!”

Dalle Instagram Stories di Sam Asghari
Dalle Instagram Stories di Sam Asghari

Ha poi dedicato un post alla fidanzata, usando il celebre hashtag “#FreeBritney”:

“Il potere della leonessa!!!”

IG: @alessandrolatino

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Loading…

0

Gf Vip 6, arrestato il padre delle principesse Selassié: la notizia arriva dalla Svizzera (VIDEO)

Netflix: le novità di ottobre 2021