in

Emily Ratajkowski molestata sul set di un videoclip da Robin Thicke: il racconto nel suo primo libro

Emily Ratajkowski e Robin Thicke nel video di Blurred Lines
Emily Ratajkowski e Robin Thicke nel video di Blurred Lines

Emily Ratajkowski sta per debuttare in libreria con la sua prima autobiografia. La supermodella ha accusato in un capitolo del libro il cantante Robin Thicke di molestie. Ecco le sue dichiarazioni.

La supermodella Emily Ratajkowski dal 19 ottobre debutterà in libreria con My Body, ossia “Il mio corpo”. Il libro, così come recita il claim, vuole essere “un’indagine profondamente onesta su cosa significhi essere una donna e una merce” proprio dal punto di vista della modella americana. In uno dei capitoli, la Ratajkowski ha parlato per la prima volta di un episodio spiacevole avvenuto nel 2013 sul set di Blurred Lines di Robin Thicke. Quest’ultimo, palesemente ubriaco, durante le riprese l’ha molestata, toccandole il seno. Ecco un estratto del libro diffuso dal New York Post.

“Improvvisamente, dal nulla, ho sentito la freddezza e l’estraneità delle mani di uno sconosciuto toccarmi il seno nudo da dietro. Istintivamente mi allontanai, guardando Robin Thicke. Ha fatto un sorriso sciocco ed è inciampato all’indietro, gli occhi nascosti dietro gli occhiali da sole. La mia testa si voltò verso l’oscurità oltre il set. La voce della regista Diane Martel si è incrinata quando mi ha urlato: ‘Stai bene?’. Quell’esperienza mi fece sentire nuda per la prima volta quel giorno. Spinsi il mento in avanti e scrollai le spalle, evitando il contatto visivo, sentendo il calore dell’umiliazione pompare attraverso il mio corpo. Non ho reagito, anzi, non come avrei dovuto.”

Il racconto della regista

La stessa regista Diane Martel dal video ha confermato l’episodio spiacevole al Sunday Times of London:

“Ricordo il momento in cui le ha afferrato il seno. Uno per mano. Era in piedi dietro di lei perché erano entrambi di profilo. Ho urlato con la mia voce molto aggressiva di Brooklyn, ‘Cosa ca**o stai facendo, tutto qui!! Le riprese sono finite!!’ Si è poi timidamente scusato. Non credo l’avrebbe fatto se fosse stato sobrio.”

Emily però vorrebbe che non si parlasse del suo libro solo per questa vicenda. Ecco che cosa ha dichiarato a Extra:

“È stato difficile per me, mi piace molto avere il controllo sulla mia immagine e ho scritto questo libro di saggi per condividere l’intera storia e tutti i lati di essa. Sento che si è trasformata in una frenesia da clickbait e all’improvviso parole come ‘aggressioni sessuali’ e ‘accuse’ vengono usate piuttosto che le persone che leggono il saggio vero e proprio. Non vedo l’ora che le persone possano ascoltare le cose con le mie stesse parole. Tutto ciò di cui parlo riguarda l’evoluzione della mia politica e non è una grande rivelazione, non è una cosa pazzesca, è una parte di un saggio più ampio.”

IG: @alessandrolatino

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Loading…

0

Britney Spears rompe il silenzio dopo la fine della tutela legale di Jamie Spears e ringrazia il movimento “Free Britney”

“Sex And The City”: Sarah Jessica Parker annuncia la data di uscita di “And Just Like That” (VIDEO)