in

E’ cominciato il processo-spettacolo per la morte di Michael Jackson

Ieri a Los Angeles è cominciato il processo lampo di 5 settimane a carico del dottor Conrad Murray, accusato di aver ucciso Michael Jackson lo scorso 25 giugno 2009.
L’accusa ha mostrato una foto di Michael Jackson morto, e non ne comprendiamo il senso. Bastava quella del giorno precedente per dimostrare quale fosse lo stato fisico generale di Jackson in quel periodo.

Durante l’udienza l’accusa ha anche fatto ascoltare un nastro risalente al 10 maggio del 2009 nel quale si sente Michael Jackson parlare con una voce apparentemente devastata dalle droghe.

E’ qua sotto.

Ammesso che sia davvero lui, in questa registrazione presa dall’iPhone del dottor Murray, Jackson sta parlando del suo imminente tour inglese “This Is It” e del progetto di aprire il più grande ospedale per bambini del mondo.

L’accusa punta a dimostrare che il dottor Murray non tenesse sotto controllo le condizioni fisiche di Jackson e che continuasse a prescrivergli dosi sconsiderate di farmaci come il midazolam e il propofol, dei potenti sedativi.
La difesa sostiene invece che Michael Jackson è morto quando il dottore gli ha tolto i farmaci per combattere la sua dipendenza, e che Jackson si sarebbe somministrato la dose letale da solo nel tentativo di combattere la sua insonnia cronica.

Insomma, un triste gran casino.

In Italia un processo del genere durerebbe dai 20 ai 200 anni.

Commenti

Lascia un commento

Avatar

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Loading…

0

Kim Kardashian è stata eletta la celebrità più irritante d’America

Elisabetta Canalis è stata sbattuta fuori da Dancing With The Stars