in

Naomi Watts non sarà la Marilyn Monroe del biopic prodotto da Brad Pitt

A noi Marilyn con Michelle Williams non è piaciuto per niente. Non c’è piaciuta nemmeno la tanto acclamata Michelle Williams.
Considerato che la campagna pubblicitaria del film diceva “dimentica il mito, dimentica l’icona, conosci la donna”, è stato uno dei film peggio riusciti di tutti i tempi.
Comunque, chissenefrega, è solo la nostra opinione.

Qualcuno potrebbe ricordarsi che il film fu annunciato nel 2009 quasi contemporaneamente ad un altro biopic su Marilyn Monroe, Blonde di Andrew Dominik (L’Assassinio di Jesse James per mano del codardo Robert Ford). La protagonista annunciata Naomi Watts, che secondo noi è l’unica attrice dell’universo che potrebbe reinterpretarla senza sembrare una macchietta, aveva fatto anche qualche scatto di prova.
Questo biopic sembrava definitivamente abbandonato finché, proprio in questi giorni, Brad Pitt non ha deciso di produrlo.

Blonde è basato sull’omonimo romanzo del 2000 di Joyce Carol Oates che era già stato adattato per il piccolo schermo nel 2001 (una mini serie con Poppy Montgomery di Senza Traccia) e sarà un ritratto più intimo di Marilyn Monroe.

Tuttavia, secondo noi questo film parte malissimo.

Durante lo scorso Festival di Cannes il regista Andrew Dominik, che si trovava al festival per presentare Killing Them Softly con Brad Pitt, ha rilasciato questa dichiarazione a proposito di Blonde:

“Il mio cuore appartiene a Marilyn. Mi piacerebbe cominciare a girarlo il prossimo anno, questo è quello che mi piacerebbe fare. E’ un tipo di film fiabesco da incubo davvero irregolare e emozionale, e voglio farlo davvero tanto… E’ una storia su una orfana abbandonata, che si perde nei boschi.”

Sarà un film metaforico, ma in realtà Marilyn Monroe non era orfana e diceva che questa era una diceria alimentata da produttori e registi che cercavano di arricchirsi rendendo la sua vita più drammatica e misteriosa di quello che era.

Il secondo motivo di pessimismo è che non sarà più Naomi Watts ad interpretare Marilyn Monroe. Il regista “andrà in una diversa direzione”.
Il fatto strano è che Naomi Watts ha posato nei panni di Marilyn Monroe proprio per il nuovo numero di questo mese di Vogue Russia.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Loading…

0

E’ uscito il nuovo bruttissimo video di Celeste Gaia

Lanterna Verde è diventato gay