in

Noah Cyrus e la depressione: “Non credevo di arrivare a 21 anni”

Noah Cyrus

Noah Cyrus si è messa a nudo e ha parlato dei suoi problemi con la depressione e l’ansia.

Durante un’ospitata al Late Late Show di James Corden, la 20enne aveva rivelato di soffrire di depressione e attacchi di panico da quando aveva solo 10 anni e di come la terapia l’avesse aiutata a guarire. La cantante di Make Me Cry, del resto, si è sempre fatta portavoce delle sfide per la salute mentale.

Noah Cyrus: “Era un dolore insopportabile”

La Cyrus ha festeggiato il secondo anniversario dell’uscita del suo primo album Good Cry e ancora una volta ha colto l’occasione per ringraziare tutti i suoi fan per il supporto durante i momenti più bui della sua vita. Ha inoltre confermato di essere al lavoro su della nuova musica, senza dimenticare di concentrasi sul suo benessere fisico e mentale. Queste le sue parole:

Il mio primo EP Good Cry è uscito due anni fa. Il tempo vola. Ne ho passate tante da allora. Fare uscire questo disco e andare in tour durante uno dei momenti più brutti della mia vita è stato difficile. Ogni giorno per alzarmi dal letto sembra che dovessi sollevare 45 chili. Il dolore al petto era insopportabile. A 18 anni non pensavo sarei arrivata a 20, ormai quasi 21. Il traguardo sembra lontano miglia. Sembra impossibile… ma ero così triste, ferita e spaventata“.

Grazie a tutti coloro che che mi sono stati vicini in questo percorso, anche quando non facevo altro che peggiorare. Ogni giorno è una battaglia quando si ha a che fare con la propria salute mentale. Non tutti i giorni saranno un inferno e non tutti saranno perfetti. Grazie ai miei fan per essere così pazienti (ancora non ho rilasciato NC-17) e grazie per aver capito come crescere davanti alle telecamere sia stato così duro per me. Grazie per il supporto e per accompagnarmi in questa crescita“.

Questi due anni hanno avuto alti e bassi ma in qualche modo i miei amici, la mia famiglia e i miei fan mi hanno tenuta in piedi. Questo EP significa moltissimo per me e sarà sempre così, perché non ho fatto altro che scrivere la verità. Ancora oggi ho bisogno di un bel pianto ogni tanto. So che il dolore è qualcosa che doppiamo vivere. Devo moto a questo album, mi ha insegnato così tanto… e guardandomi indietro vorrei poter abbracciare la piccola Noah. Sono felice di aver creato qualcosa in cui tutti possano immedesimarsi. Ho trasformato il dolore in qualcosa di meraviglioso e su cui gli altri possono cantare, piangere o ridere. Niente mi rende più orgogliosa di questo. Vi amo e grazie per tutto“.

View this post on Instagram

my first ep ‘Good Cry’ came out 2 years ago today. time flies. i’ve been through so much since then. putting this ep out and going on tour during one of the most depressive times in my life was so hard. every day felt like lifting 100lb weights just to get out of bed. the ache in my chest from the pain felt unbearable.. at 18 i didn’t think i was going to be here for a 20th birthday soon to be 21. they felt 1000 years away. it seems impossible… i was so sad. so hurt. and so scared. thank you to everyone that’s been by my side during all of my progression and the times where it felt like i was regressing. every day is work when it comes to your mental health and personal battles. not every day is going to be hell and not every day is going to be perfect. i’m still figuring that out. thank you Cyrens for being patient… (I STILL AINT PUT OUT NC-17) thank you for understanding how growing up so publicly was hard on me.. thank you for your support and continuing to grow with me. these 2 years have had many ups and downs but my friends, family, and fans are what kept me (somewhat) sane lol. this ep means so much to me and always will.. i always have written nothing but the truth and this ep was exactly that. i still stand with needing a good fuckin cry every once in awhile. i know that pain is something we HAVE to feel and experience. i owe this album so much. it tought me so much about myself… and looking back at myself then to sho i am now i just want to run back in time and give that Noah a huge ass hug.. as she was breaking ever so slowly. i’m so happy that i was able to create something that everyone relates to… i turned the pain into something beautiful that others can sing, cry, or smile to and nothing makes me feel more purposeful than that. i love you all thank you so much for everything 🤍🥺

A post shared by noah (@noahcyrus) on

Il rapporto tra Noah e Miley

Essere la sorella minore della famosissima Miley Cyrus non deve essere stato facile. Più volte Noah si è espressa a riguardo, rivelando come crescere all’ombra della sorella l’abbia sempre fatta sentire come se non fosse abbastanza e nessuno tenesse veramente a lei. Ad aggravare la situazione, i soliti haters. Da questa esperienza è nata la canzone Young & Sad che puoi ascoltare qui:

Instagram/@annalisabiasi

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Loading…

0

Jessica Szohr incinta: la Vanessa di Gossip Girl aspetta il primo figlio

Elettra Lamborghini cambia look poco prima delle nozze