in

Live – Non è la D’Urso verso la chiusura anticipata? Ecco cosa sta succedendo

Live - Non è la D'Urso
Live – Non è la D’Urso

Pare proprio che presto dovremo dire addio all’appuntamento della domenica sera con Barbara D’Urso. Il suo programma Live – Non è la D’Urso sembra non riscuotere più il successo desiderato. Per via degli ascolti deludenti quindi Mediaset avrebbe deciso di chiuderlo in anticipo.

A rivelare l’indiscrezione è stato nelle scorse ore il portale Dagospia dove si può leggere:

“Il discusso talk show alle prese con i bassi ascolti, tra il 10-12%, dovrebbe salutare il pubblico tra fine marzo e inizio aprile. La notizia della chiusura di “Live – Non è la D’Urso” è stata comunicata dal Comitato Esecutivo di Mediaset (in cui ci sono Pier Silvio Berlusconi e Fedele Confalonieri) a Mauro Crippa. La trasmissione era nel mirino per gli ascolti spompi. A fine marzo la D’Urso dovrà lasciare il presidio domenicale. E fare posto, dall’11 aprile, a Paolo Bonolis e al suo “Avanti un altro” adattato alla prima serata”.

Live – Non è la D’Urso: arriva la replica di Barbara D’Urso (e c’è chi la sostiene)

La conduttrice però non ha tardato a rispondere a quanto fatto trapelare da Roberto D’Agostino. Per farlo Barbarella ha scelto i riflettori di un altro suo programma: Pomeriggio Cinque. Durante la diretta di ieri pomeriggio la D’Urso ha dichiarato piccata:

“I siti dicono e scrivono delle cose che non sono vere, delle stupidaggini. Ma non raccontano la vera verità giusto per scrivere un po’ di cattiveria”.

La vicenda, come tutte quelle riguardanti la conduttrice, ha diviso il pubblico. Da una parte c’è chi la sostiene a spada tratta, dall’altra chi continua ad schierarvisi contro. Proprio nelle ultime ore sono emersi i tweet di sostegno da parte del presidente della regione Lazio e segretario del Partito Democratico Nicola Zingaretti e di Imma Battaglia che ha definito Barbara “un’altra vittima illustre del sessismo di questo periodo storico”.

Twitter

C’è chi però questo sostegno social nei confronti della D’Urso e del suo programma in declino non sembra averlo apprezzato. Stiamo parlando in particolare della giornalista Selvaggia Lucarelli che, si sa, non è una grande fan della conduttrice.

Selvaggia Lucarelli su Live – Non è la D’Urso: “Così profondamente diseducativo…”

Poche ore fa infatti la Lucarelli è intervenuta sui social per dire la propria riguardo a questa delicata vicenda. E senza mezzi termini, ha chiosato:

“Chiudono un programma (che va male) alla D’Urso. Chiunque abbia a cuore il bene del paese dovrebbe rallegrarsi del fatto che qualcosa di così profondamente diseducativo sparisca dal palinsesto. chi accorre in aiuto di Barbarella? Il segretario del PD. Ribadisco, il segretario del PD. Della serie: la famiglia Berlusconi mi ridimensiona? Il PD mi sostiene! […] E poi Imma Battaglia, storica attivista lgbt, su cui stenderei un velo pietosissimo per la strumentalizzazione del tema sessismo. Cioè, ad una che ha 172772 programmi da anni chiudono un programma che va MALE ed è questione di sessismo?”.

Instagram/@monicasanclare

Commenti

Lascia un commento

Avatar

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Loading…

0

Spider-Man 3: svelato il nuovo titolo

La denuncia della YouTuber Loretta Grace sul mondo del beauty non inclusivo: i prodotti sono troppo chiari