È iniziato Uomini e Donne 21: la rivoluzione

trono gay uomini e donne

Settembre è il mese dei ritorni televisivi e così non poteva non essere per Uomini e Donne, il dating show di Maria De Filippi ormai giunto all’edizione numero 21. Quattordici edizioni in più rispetto a Modern Family.

Quest’anno la novità assoluta del programma è rappresentata dal Trono Gay, momento attesissimo da tutti i fan del format e non solo.

Dopo il rilancio del Trono Over, giovedì pomeriggio il primo tronista gay, Claudio Sona (di cui si era precedentemente parlato qui in occasione di una possibile magagna), ha fatto il suo ingresso nello studio di Uomini e Donne dando il via ad una nuova era televisiva. Sicuramente un passo avanti per la televisione italiana e che forse soltanto la grande influenza di Maria De Filippi poteva portare a compimento.

gianni sperti meme

La vera grande rivoluzione è anche stato il modo in cui Maria De Filippi ha deciso di presentare il tutto: pacatamente, senza giri di parole o annunci a urlati. Dopotutto l’amore è universale, anche per i tronisti di Uomini e Donne dello stesso sesso e non. Non c’è niente di diverso o di nuovo da celebrare o da pubblicizzare.

Siamo tutti d’accordo sull’essenza puramente trash di programmi come questo, e anche sul fatto che Uomini e Donne rappresenti il decadimento dell’umanità negli abissi più profondi della mercificazione più disperata, un pozzo senza fine di disperazione e vergogna, ma forse è un buonissimo punto di partenza per cominciare a far aprire gli occhi e sensibilizzare anche l’Italia più becera e bacchettona su un tema importante come questo.

Stiamo parlando di un tema enorme e dannatamente delicato…

Fino ad ora infatti gli aspiranti fotomodelli gay potevano partecipare a Uomini e Donne solo in veste di comparse etero e molto difficilmente potevano ambire a quel fantastico mondo dorato che il programma regala, fatto di serate nelle peggiori discoteche di periferia e sponsorizzazioni di prodotti tarocchi su Instagram. Finalmente oggi possiamo dire che gli aspiranti fotomodelli gay sono un’entità riconosciuta a tutti gli effetti, e oggi anche i gay brutti, poveri, intelligenti o con una vita semplicemente dignitosa possono imitarli e rispecchiarsi in loro.

Tutto questo grazie a Maria De Filippi, sempre sia lodata.

Commenti

Lascia un commento

Avatar

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Loading…

0

Olivia Wilde è sempre più incinta e va all’attacco delle persone incivili!

Miley Cyrus: quiz nella cabina al Tonight Show! E c’è anche il Gabibbo… più o meno!