in

Ex gieffino condannato per violenza e stalking a 2 anni di carcere

Sentenza di primo grado per Kiran Maccali, ex gieffino dell’edizione 2011. L’accusa riguarda violenza sessuale e atti persecutori nei confronti della sua ex compagna bresciana, una 37enne di Capriolo.

Kiran, 32 anni, risiedeva a Romano di Lombardia. L’accusa richiede una pena di 6 anni e 6 mesi ma i giudici, dopo essersi ritirati in camera di consiglio per circa tre ore, hanno riconosciuto l’attenuante della «minore gravità» relativa alla violenza sessuale. Il principino, così soprannominato dentro la casa più spiata d’Italia, è stato infine condannato a scontare la pena in 2 anni e 2 mesi.

Tutto nasce dopo la fine della loro storia, quando la donna dichiara di essere stata perseguitata per mesi da Kiran, anche sul posto di lavoro. Il giorno della festa della donna, l’8 marzo dello scorso anno, lui avrebbe – da quanto dichiarato – cercato di convincerla a concedersi con la forza, dopo averla convinta ad incontrarlo un’ultima volta. La relazione giunse al capolinea quando l’aggressività di lui diventò incontrollabile a causa dell’abuso di alcool e sostanze stupefacenti.

2017: Kiran su Instagram

Il curriculum dell’ex gieffino era però già molto vasto: oltre alla partecipazione al GF12, ”vanta” una condanna di 8 mesi per resistenza a pubblico ufficiale – a seguito di un litigio in casa con i suoi genitori adottivi; un fermo della Polizia di Romano di Lombardia poiché alla guida di un’auto sequestrata e senza patente e – ciliegina sulla torta – denuncia per oltraggio a pubblico ufficiale.

Commenti

Lascia un commento

Avatar

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Loading…

0

Kim Kardashian si è battezzata in Armenia

Jane Fonda è stata arrestata a Washington mentre manifestava per l’ambiente