in

Zac Efron: le prime parole dopo l’infezione contratta in Papua Nuova Guinea

Zac Efron

Zac Efron sembra essere definitivamente fuori pericolo, dopo la brutta infezione contratta in Papua Nuova Guinea. L’ex star Disney ha rischiato grosso durante le riprese del documentario “Killing Zac Efron” in stile Bear Grylls che lo ha esposto a rischi non indifferenti, contraendo una brutta infezione e arrivando a mostrare sintomi che produce la febbre tifoide (vedi qui).

Lo vedremo in azione sulla piattaforma di streaming Quibi, dal 6 aprile 2020. Le riprese del documentario sembrano essergli costate davvero caro, ma dopo il grande spavento che ha tenuto col fiato sospeso le fan del latin lover più amato di sempre dai tempi di High School Musical, un post Ig postato recentemente dallo stesso Zac sembra aver rasserenato tutti:

Zac Efron: Il messaggio su Ig

L’attore pubblica una fotografia in cui si trova in compagnia degli abitanti del posto, sorridenti, che rivolgono un saluto timido verso la fotocamera. Il messaggio scritto poi al di sotto, vuole rassicurare tutti i fan e le persone che si sono prese un bello spavento e che si sono preoccupate per lui. L’attore infatti dichiara di essere felice delle settimane trascorse e di aver passato le feste di Natale insieme alla sua famiglia e ai suoi affetti più cari:

Sono molto grato a tutti coloro che si sono messi in contatto con me. Mi sono ammalato in Papua Nuova Guinea, ma sono tornato indietro velocemente e ho concluso tre settimane fantastiche in Papua Nuova Guinea. Sono a casa per le vacanze con i miei amici e la mia famiglia. Grazie per tutto l’amore e la preoccupazione, ci vediamo nel 2020.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Loading…

0

Klaudia Poznanska sbotta sui social: avete rotto, non sono rifatta!

Paola di Benedetto lontana dal suo Federico Rossi: sbarca al GF VIP