in

Taylor Swift e Kim Kardashian: si riaccende la faida

Taylor Swif Kanye west Kim Kardashian

Proprio qualche giorno fa parlavamo dell’uscita della, ormai storica, conversazione telefonica integrale tra Taylor Swift e Kanye West del 2016. Sia la cantante che Kim Kardashian non avevano lasciato spazio ad alcun tipo di commenti.

Il drama però, lo sappiamo bene, si nasconde sempre dietro l’angolo. Ecco infatti che la cara Taylor Swift ci tiene a dire la sua su Instagram:

“Invece di rispondere a chi mi chiede come mi senta a proposito del video che è trapelato, dimostrando che stavo dicendo la verità tutto il tempo a proposito di ‘quella telefonata’ (sapete, quella che era stata registrata illegalmente e che qualcuno ha editato, manipolato, al fine di incastrarmi e far passare a me, alla mia famiglia e a i miei fan l’inferno per quattro anni)”

Taylor Swift poi ha deciso di toccare un argomento molto più importante e delicato:

“Fate swipe up per vedere cosa conta davvero. L’organizzazione mondiale della sanità e Feeding America sono alcune delle organizzazioni a cui sto donando. Se potete, unitevi a me nel donare durante questa crisi.”

Anche Kim Kardashian alla fine ha deciso di esprimersi a riguardo su Twitter, accusando nuovamente la cantante:

“Continua a parlare di questo, non ho scelta se non rispondere perché sta mentendo. Il problema è che Taylor aveva detto una bugia dicendo attraverso la sua publicist che Kanye non l’aveva mai chiamata per avere il permesso. Hanno chiaramente parlato come vedete. Nessuno ha mai negato che la parola ‘bitch’ sia stata usata senza il suo consenso”

Insomma, secondo Kim il focus della questione è che la telefonata c’è stata, mentre per Taylor è che Kanye l’aveva sì chiamata ma non le aveva citato quell’insulto nei suoi confronti.

Come sappiamo, il tutto è iniziato nel 2009 per poi proseguire nel 2016 a causa della frase indirizzata a Taylor contenuta all’interno del brano, firmato Kanye West, Famous.

Il rapper insisteva sul fatto che la cantante fosse a conoscenza di quella frase. Sua moglie Kim si è messa in mezzo pubblicando su Snapchat parte della loro conversazione e postando dei tweet contro Taylor dandole della serpe.

All’epoca Taylor Swift rispose a Kim così:

“Dov’è il video in cui Kanye mi chiama ‘that bitch’ nella sua canzone? Non esiste perché non è mai successo. Vorrei essere esclusa da questa narrativa, di cui non ho mai chiesto di fare parte, già dal 2009

Di recente è stato leakato un video in cui viene mostrata la conversazione integrale tra Kanye West e Taylor Swift, da cui emerge chiaramente quanto la cantante statunitense avesse sempre avuto ragione sulla questione.

Instagram/@veronicness

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Loading…

0

Selvaggia Lucarelli e la lista nera di Barbara D’Urso

Belen Rodriguez confessa: “Ho imitato Emma Marrone”