Anna Tatangelo ha detto che da sempre si espone per le donne

annata-tantangelo-testimonial-lilt

L’ultima campagna della Lega Italia per la Lotta contro i Tumori ha suscitato qualche polemica perché ritenuta da alcuni volgare e offensiva.

Un gruppo di donne denominate «Amazzoni furiose» ha infatti scritto al ministro della Salute Lorenzin per chiedere di ritirare il volantino che ritrae Anna Tatangelo senza veli mentre si copre il seno con le braccia. “È un abbraccio protettivo che vuole invitare tutte le donne a proteggersi dal big killer numero uno per il genere femminile, il tumore al seno” — sostiene la LILT.

Pubblicità

Oggi la cantante 28enne cantante laziale ha risposto alle polemiche sui suoi profili social:

“Sono dispiaciuta ma anche un po’ indignata per quello che è stato scritto riguardo la mia campagna LILT.
Ho sempre pensato che la promozione di una causa così importante per tutti fosse inattaccabile. Mi sbagliavo, perché si è riuscito a fare polemica anche su questo.

Non penso che una donna giovane, con gli addominali e con il seno florido come il mio (cit), non possa prestarsi a fare una campagna come quella della LILT. Il tumore riguarda tutti e la prevenzione DEVE interessare tutte le età, soprattutto le ragazze.

È fuori luogo che alcune blogger dicano che 28 anni sia una fascia troppo bassa per fare prevenzione.
Ricordo che sono stata scelta anche per questo, perché ho 28 anni e sono una donna e una mamma che sostiene uno stile di vita sano per se stessa e suo figlio. Uno degli obiettivi che ho per la LILT, è proprio quello di arrivare ad un pubblico giovane con l’intento di fare campagna anche negli istituti scolastici.”

Ah ecco, Anna Tatangelo ha 28 anni… Eravamo convinti che ne avesse almeno 40 anni perché il seno a palla di cannone come il suo andava di moda tra le conigliette di Playboy negli anni ’80 e ’90.
Chi ci assicura che anche la LILT conoscesse la sua reale età? E se pensava che fosse semplicemente una 40enne sexy tutta casa, dieta, estetista e palestra?

“Da sempre mi espongo per le donne, su diversi fronti e sono felice di farlo.
Ho dedicato una parte importantissima del mio repertorio musicale alle donne, da Essere una donna con Mogol fino a tematiche per la sensibilizzazione sul tema anoressia e violenza sulle donne.
Sono orgogliosa di essere stata scelta dalla LILT, mi dispiace di questa polemica ridicola, apprezzo solo il fatto che se non altro si parlerà tanto di prevenzione.”

Questo è poco ma sicuro. E a giudicare dal suo ultimo video, non si espone per le donne solo su diversi fronti ma anche in diverse posizioni.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Loading…

0

Commenti

Alice Sabatini ha detto che nessuno le ha chiesto chi è e cosa vuole fare

Writing’s On The Wall: il video ufficiale della canzone di Sam Smith per Spectre