in ,

Taylor Swift VS Scooter Braun: la guerra infinita si riaccende in vista degli American Music Awards 2019

Taylor Swift e Scooter Braun
Taylor Swift e Scooter Braun

Sono passati diversi mesi, eppure la guerra tra Taylor Swift e Scooter Braun non sembra voler giungere ad una fine.

Per chi non lo sapesse, Scooter Braun è un imprenditore e manager statunitense, da pochi mesi proprietario della casa discografica Big Machine, che detiene la proprietà legale di tutte le canzoni della Swift prodotte negli ultimi anni.

Pubblicità

Taylor Swift VS Scooter Braun

Tutto ebbene inizio quando lo scorso luglio Taylor rivelò di non essere più la proprietaria dei diritti delle sue canzoni. Esattamente un anno fa infatti, pur di passare alla Universal, fu costretta a firmare un contratto in cui acconsentiva a cedere i diritti dei suoi album a Scott Borchetta, amministratore delegato della Big Machine Records.

Borchetta poi cedette l’etichetta a Scooter Braun, noto manager di star come Justin Bieber, e Kanye West con il quale Taylor ha una faida aperta dal 2009 e con sua moglie Kim Kardashian.

Un trauma per Taylor che, con un lungo post su Tumblr, raccontò di essere stata vittima di bullismo da parte di Braun per molto tempo, spiegando anche come il famoso manager avesse usato artisti come Kanye West e Justin Bieber per prendersi gioco di lei.

Altri artisti come Demi Lovato e Sia si schierarono dalla parte di Scooter Braun, mentre Ariana Grande condivise una IG story (poi prontamente rimossa) a favore del manager. Adele, Nicky Minaj, Lana Del Rey, Miley Cyrus e tanti altri invece smisero di seguire il manager su Instagram.

Gli American Music Awards 2019

Ma veniamo ai giorni nostri. Taylor Swift sarà premiata come Artista del decennio agli imminenti American Music Awards, che si terranno in data 24 novembre a Los Angeles. L’artista però sostiene di non poter cantare le sue vecchie canzoni. Inoltre Netflix ha girato un documentario sulla sua vita, ma non è chiaro se potranno essere usate le sue canzoni, per le ragioni sopra citate.

Nelle ultime ore la 29enne cantautrice statunitense ha ricevuto la solidarietà da parte di fan e colleghi. I suoi fan su Twitter hanno dato vita all’hashtag #westandwithtaylor, e ha ricevuto sostegno in primis dalla sua migliore amica, Selena Gomez che ha pubblicato una lunga lettera su Instagram in suo favore. A seguire anche da Gigi Hadid, Halsey, Ruby Rose, Lily Allen e molte altre ancora.

La lettera di Selena Gomez

In una lunga lettera condivisa nelle sua Instagram Stories, Selena Gomez ha preso le difese di Taylor, sua amica da 13 anni:

È avidità, manipolazione e potere. Non c’è cuore o pensiero. Non c’è rispetto per le parole che la mia amica ha scritto da quando aveva 14 anni nella sua cameretta. State derubando e schiacciando una delle migliori cantautrici del nostro tempo dell’opportunità di celebrare la sua musica con tutti i fan nel mondo. […] Il mio cuore è così pesante al momento. Mi fa stare male e mi rende estremamente arrabbiata. Non mi importa se ci saranno ritorsioni, questa è la mia opinione.”

Justin Bieber contro Taylor Swift

Justin Bieber invece è intervenuto sui social per “sbugiardarla”:

“Taylor Swift si lamenta che la sua performance è stata bloccata e che non può esibirsi con le sue vecchie canzoni agli AMA per via della sua ex casa discografica Big Machine. L’etichetta però ci ha riferito che non è vero. Taylor può cantare tutto quello che vuole”

Nonostante l’intervento di Bieber però sembra che la lotta tra Taylor e il manager sia arrivata ad uno sviluppo alquanto problematico per la cantante americana, la quale sostiene di non essere autorizzata a cantare le sue stesse canzoni.

Con un lunghissimo post la Swift ha cercato di spiegare ai suoi fan la difficile e alquanto assurda situazione in cui si trova. La cantante sarà premiata come artista della decade ai prossimi American Music Awards, che si terranno il prossimo 24 novembre. L’artista aveva programmato di esibirsi con un medley di alcune sue vecchie canzoni ma a quanto pare non è assolutamente autorizzata a farlo, perché tutte le sue canzoni sono di proprietà della Big Machine Records.

La lettera: Taylor Swift VS Scott Braun

“Ragazzi, è stato recentemente annunciato che gli American Music Awards hanno deciso di onorarmi con il premio come migliore artista della decade. Avevo organizzato di esibirmi con un medley delle mie hits della decade passata. Scooter Braun e Scooter Barchetta mi hanno appena detto che non sono autorizzata ad esibirmi con le mie vecchie canzoni poichè sarebbe come registrare nuovamente la mia musica, cosa che non sarò autorizzata a fare fino all’anno prossimo. L’appello di Taylor ai fan

Inoltre (questo non è il modo in cui avevo previsto di dirvelo) Netflix ha prodotto un documentario sulla mia vita in questi ultimi anni. Scott e Scooter non hanno autorizzato l’utilizzo di mie vecchie canzoni o performance per questo progetto, nonostante non si faccia alcun tipo di menzione di loro o della Big machine Records.

Scott Barchetta ha detto al mio team che loro saranno autorizzati ad utilizzare la mia musica solo se faccio queste cose: se acconsento di non registrare nuovamente le mie canzoni il prossimo anno (cosa che sarò legalmente autorizzata a fare e che non vedo l’ora di fare) e se la smetto di parlare di lui e Scooter Braun.

Sono convinta che condividere quello che mi sta succedendo possa aiutare altri artisti ad evitare di trovarsi in situazioni simili. Il messaggio che mi viene mandato è molto semplice. In pratica, sì una brava ragazza e stai zitta, altrimenti verrai punita. Questo è sbagliato. Nessuno di questi uomini ha scritto le mie canzoni. Loro non sono fautori della relazione che ho io con i miei fan. Quindi, qui è dove vi chiedo aiuto.”

“Si comportano come tiranni…”

“Per favore, fate sentire a Scooter Braun e Soooter Borchetta come vi sentite. Scooter inoltre si occupa della carriera di altri artisti di cui mi preoccupo. Per favore chiedete aiuto anche a loro, spero che loro possano consigliare questi uomini che si stanno comportando come tiranni contro una persona che vuole semplicemente cantare le canzoni che ha scritto. Chiedo specialmente aiuto al gruppo Carlyle, che ha aiutato questi uomini a comprare la mia musica.

Voglio solo essere in grado di esibirmi con la mia musica. Questo è quanto. Ho provato a risolvere la situazione privatamente ma io e il mio team non siamo riusciti a risolvere niente. Al momento, la mia esibizione agli Amas, il mio documentario e qualsiasi evento musicale programmato prima di novembre 2020 sono un punto di domanda. Vi amo ragazzi e pensavo che doveste essere a conoscenza di ciò che mi sta accadendo.”

Taylow Swift VS Scooter Braun: la risposta della Big Machine Records

Taylor Swift VS Scooter Braun
Taylor Swift VS Scooter Braun e Scott Borchetta

Dal canto suo la Big Machine Records si è detta scioccata per le parole di Taylor Swift. Scooter Braun e Scott Borchetta hanno rilasciato un comunicato nel quale smentiscono l’artista, accusandola a loro volta di incitare gli haters senza motivo, per poi porgere infine una mano in segno di pace…

Non abbiamo il diritto di impedirle di esibirsi live. Da quando Taylor ha deciso di lasciare la Big Machine lo scorso autunno, abbiamo continuato a onorare tutte le sue richieste sulla licenza del catalogo a terze parti, mentre promuove il nuovo album a cui non abbiamo partecipato finanziariamente. La verità è che Taylor ha ammesso di possedere milioni di dollari e più attività della nostra compagnia, che è responsabile per 120 impiegati che hanno aiutato a costruire la sua carriera. Abbiamo lavorato diligentemente per avere una conversazione con Taylor e il suo team per poter andare avanti produttivamente. Abbiamo visto dei progressi nelle ultime due settimane ed eravamo ottimisti. Ma nonostante i nostri persistenti sforzi di trovare una soluzione privata e reciprocamente soddisfacente, Taylor ha preso la decisione unilaterale di assoldare la sua fan base in una maniera calcolata che colpisce la sicurezza dei nostri impiegati e delle loro famiglie. La narrativa che hai creato non esiste. Tutto quello che chiediamo è di avere una diretta e onesta conversazione. Quando questo succederà, vedrai che non c’è altro che rispetto, gentilezza e supporto che ti aspettano. Nessuno degli inviti a parlare con noi è stata accettata. I rumors si inaspriscono in assenza di comunicazione. Non continuiamo qui. Condividiamo l’obbiettivo di dare ai tuoi fan quello che vogliono e meritano“.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Loading…

0

Commenti

Giordano Mazzochi e Nilufar Addati

Giordano Mazzocchi: aggiungi un posto a tavola che c’è anche Nilufar

Eleonora Rocchini Nunzio Moccia

Eleonora Rocchini ha un nuovo amore: caos in discoteca con l’ex Oscar Branzani