in

Pink parla dopo il CoVid-19: “È stato come essere sulle montagne russe”

Pink

Sabato 3 aprile Pink annunciava ai suoi fan tramite un post su Instagram di aver contratto il CoVid-19. La cantante aveva spiegato che dopo due settimane di sintomi lei e il figlio Jameson, di soli tre anni, sono stati sottoposti ai tamponi, risultati positivi. Trascorsi quattordici giorni in isolamento, gli esiti dei nuovi test sono stati negativi.

Dopo aver annunciato di aver donato 1 milione di dollari per l’emergenza sanitaria attualmente in corso, l’artista 40enne torna a parlare della sua esperienza in una diretta Instagram con la scrittrice Jen Pastiloff.

Durante la live chat, Pink ha raccontato della sua sintomatologia, dicendo di aver tenuto un diario dei vari stadi della malattia. Ha spiegato che il figlio dopo tre settimane aveva ancora la febbre a 38,0 e che, anche se ora tutto è finito, il virus “è come una montagna russa. Appena pensi di stare meglio, qualcos’altro succede. Sono state tre settimane per me e quattro per Jameson. […] Non ho mai pregato così tanto in vita mia.”

La scelta di rendere pubblica la sua personale situazione è stata motivata con il voler aumentare la consapevolezza sulla forma virale: “Le persone devono sapere che la malattia colpisce giovani e anziani, ricchi e poveri e dobbiamo rendere i test gratuiti e più ampiamente accessibili per proteggere i nostri bambini, le nostre famiglie, i nostri amici e le nostre comunità”. Guarda la diretta completa qui sotto.

https://www.instagram.com/tv/B-kuG32HOr4/?utm_source=ig_embed

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Loading…

0

Katy Perry ha svelato il sesso del bambino che aspetta da Orlando Bloom

Ezra Miller accusato di sessismo: il video in cui prende per il collo una fan diventa virale