in

Emma Watson ha chiarito la sua posizione rispetto a Cinquanta Sfumature di Grigio

Ieri, 31 luglio, Emma Watson ha mangiato una coppa di gelato agli Hamptons, New York.
Ha preso anche un po’ di sole leggendo L’Alchimista di Paulo Coelho (sotto).

Questa pacata invasione della privacy di Emma Watson e dei suoi libri ci dà l’opportunità di collegarci a una notizia cinematografica/letteraria.

La scorsa settimana Emma Watson era stata accostata all’adattamento di Fifty Shades Of Grey, lo sciocco best seller erotico di E.L. James nato da una fan-fiction online di Twilight.
La notizia era stata smentita dagli stessi produttori del film, ma Emma Watson ha specificato meglio la situazione con una dichiarazione a Entertainemnt Weekly:

“Non ho letto il libro, non ho letto lo script. Ci sono così tanti film a cui vieni associato, quando io non ricevuto letteralmente nemmeno una telefonata. E’ stato lo stesso per Uomini che Odiano le donne – non ho mai visto nemmeno uno script.

Anche i miei amici e la mia famiglia mi hanno chiesto di Fifty Shades Of Grey e ho detto loro che solo perché ci sono 60 articoli su internet non significa che una cosa sia più vera che se ce ne fossero tre o quattro”.

Ha ragione.
Se valesse questa logica, Cinquanta Sfumature di Grigio esisterebbe davvero. Invece è solo un incubo twilightiano frutto di una allucinazione collettiva.

Commenti

Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Loading…

0

Blake Lively è ancora intrappolata sul set della sesta stagione di Gossip Girl ed è nel nuovo spot di Gucci

Renee Olstead si è messa un rossetto viola