in

American Music Awards 2016: tutte le performance

american music awards lady gaga
Domenica notte (20 novembre) sul palco gli American Music Awards presentati da Gigi Hadid si sono alternati moltissimi artisti o presunti tali: Bruno Mars,  The Weeknd, Niall Horan, The Chainsmokers e Halsey, Maroon 5, Green Day, Ariana Grande e Nicki Minaj, Twenty One Pilots, Lady Gaga, Fifth Harmony, Shawn Mendes, Justin Bieber, John Legend, James Bay e Sting.

Leggi anche: American Music Awards 2016: vincitori e vinti.

Ad aprire la serata è stato Bruno Mars con il suo nuovo singolo 24k Magik e la sua consueta performance sobria e danzereccia…

Un’esibizione un po’ sottotono per Bruno Mars che si è esibito con il suo nuovo singolo accompagnato dal suo solito gruppo, ma che non si è risparmiato di certo nei passi di danza.

C’è stata un po’ meno chimica tra Halsey e Drew Taggart dei The Chainsmokers rispetto ai VMAs, che stavolta sono stati accompagnati alla batteria da Travis Barker dei Blink-182.

https://youtu.be/Ph70O4LwF6A

Lady Gaga ha regalato al pubblico una sognante esibizione della sua Million Reasons immersa in una location bucolica sotto un manto di finte stelle.

The Weeknd direttamente all’interno della Fortezza Della Solitudine, ha cantato il suo ultimo successo Starboy.

https://youtu.be/hQPJfIXTp0k

Ariana Grande e Nicki Minaj hanno trasportato il loro ultimo successo Side By Side, dalla palestra alla giungla!

https://youtu.be/c-03LZrmMvA

Ambientazione post-apocalittica per le Fifth Harmony e la loro That’s My Girl.

La buttano ancora una volta sul politico i Green Day,  con Bang Bang al grido di“No KKK / No fascist USA / No Trump!!”.

Justin Bieber non c’era, ma ci ha tenuto a mandarci le immagini della sua esibizione di Let Me Love You dal suo concerto di Zurigo.

John Legend ha portato l’amore sul palco con la sua Love Me Now proiettando le immagini del video alle sue spalle.

Sting, fresco del suo Award of Merit, ha cantato un medley di tre suoi pezzi Can’t Stop Thinking About You / Message in a Bottle / Every Breath You Take.

Ennesima esibizione esplosiva per i Twenty One Pilots con la loro Heatens dalla colonna sonora di Suicide Squad.

Hanno chiuso questi American Music Awards i  Maroon 5, che ci hanno un po’ deluso soprattutto perché non si sono infilati i costumi del video di Don’t Wanna Know.

Nel corso della serata si sono esibiti anche Shawn MendesNiall Horan James Bay.

https://youtu.be/NjJkqZ2_0YI

Qualche video potrebbe sparire per violazione di copyright.

Commenti

Lascia un commento

Avatar

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Loading…

0

Rogue One: guarda il nuovo spot esteso “Jyn & Cassian”

Justin Bieber: mutande abbassate da una fan infoiata