in ,

Cheyenne: la nuova canzone di Francesca Michielin feat Charlie Charles

Cheyenne Francesca Michielin Charlie Charles
Charlie Charles, 25 anni (charliecharles) Francesca Michielin, 24 anni (francesca_michielin)

Oggi 15 novembre è uscita Cheyenne, la nuova canzone che vede la collaborazione tra Francesca Michielin e Charlie Charles e la penna di Mahmood nel testo.

Francesca si aggiunge quindi alla ampia lista di artisti composta da: Sfera Ebbasta, Marracash, Ghali, Tedua, Izi, Gué Pequeno, Fabri Fibra, Dark Polo Gang e Mahmood; con cui ha lavorato il produttore Charlie Charles.

Pubblicità

Cheyenne è il singolo che anticipa il quarto album della cantante di Bassano del Grappa, acquistabile in primavera 2020. Francesca ha iniziato la sua carriera nel 2011, quando vinse la quinta edizione di XFactor nella categoria Under Donne capitanata Simona Ventura.

Da quel momento Francesca ha iniziato la sua carriera nel mondo della musica. Nel 2016 si è classificata seconda al Festival di Sanremo con Nessun grado di separazione (edizione vinta da Gli Stadio con Un giorno mi dirai) e ha poi rappresentato l’Italia all’Eurovision Song Contest. Poi importanti collaborazioni come: Cigno Nero e Magnifico con Fedez, Amazing colonna sonora di The Amazing Spiederman 2: Il Potere di Electro e Fotografia del 2018 con Carl Brave e Fabri Fibra.

La voce angelica di Francesca sommata ai suoni hip-pop ed elettro di Charles hanno dato vita ad un pezzo speciale reso unico dal testo poetico.

Vorrei sapere solo se

ti scoccia e non ti manca

fumare qui con me

l’ultima sigaretta

diventerei per te

un altro continente

se fossimo Cheyenne

ma siamo solo gente

solo gente che sbaglia e poi si chiama amore

questi tagli sul cuore

bruciano più di meduse

sulla pelle

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Loading…

0

Commenti

Temptation Island: Valerio Maggiolini e Gabriele Pippo contro Silvia Tirado

Sara Affi Fella

Sara Affi Fella contro Uomini e Donne: ”C’è a chi è concesso e a chi invece…”