in

Kanye West si sfoga su Twitter e urina sul suo Grammy: ecco il motivo

Kanye West
Kanye West

Kanye West è ai ferri corti con la Universal e la Sony per il possesso dei suoi master e l’ha fatto sapere via Twitter.

Non è la prima volta che il rapper decide di combattere le sue battaglie a colpi di tweet. Non molto tempo fa, nel bel mezzo della sua campagna presidenziale, era arrivato persino a prendersela con la moglie Kim e la suocera Kris Jenner.

Messe da parte le questioni familiari, il 43enne ha annunciato che non pubblicherà il suo nuovo album Donda fino a quando non sarà svincolato dal suo contratto discografico con Universal Music e da quello editoriale con Sony/ATV.

Kanye West: “Sono il nuovo Mosè”

Secondo l’artista, l’industria discografica ridurrebbe gli artisti in schiavitù e il suo intento è perciò quello di fare da capofila e liberare tutti gli altri, tanto da arrivare a paragonarsi a Mosè. Per chi non lo sapesse, gli attuali contratti discografici prevedono che gli artisti cedano la proprietà delle loro incisioni, controllano le pubblicazioni e ottengono un ricavo pressoché a tempo indeterminato dalla loro musica.

Voglio vedere i contratti di tutti con Universal e Sony, non voglio vedere la mia gente ridotta in schiavitù. Metto in gioco la mia vita per la mia gente. L’industria musicale e la NBA sono l’equivalente delle navi che portavano gli schiavi. Io sono il nuovo Mosè

All’inizio dello scorso anno Ye ha depositato una causa contro entrambe le società, reclamando royalties e diritti non pagati. Adesso, però, si è spinto oltre ed è arrivato a trattare proprio con Vivendi, società che possiede la Universal.

Kanye urina sul suo Grammy per protesta

Le trattative non probabilmente non staranno andando come sperato, tant’è che in segno di protesta West ha pubblicato un video in cui urina su uno dei suoi Grammy. Il messaggio è chiaro: non ha intenzione di arrendersi.

A concludere la raffica di tweet, almeno per ora, non poteva mancare l’omaggio agli artisti che in passato si sono schierati a favore dell’indipendenza degli artisti, come Prince, David Bowie, Jack White e persino Justin Bieber. Impossibile non notare l’assenza di un grande nome, ovvero quello dell’arcinemica Taylor Swift che di recente ha intrapreso una battaglia con Scooter Braun proprio per riprendersi i suoi lavori.

Instagram/@annalisabiasi

Commenti

Lascia un commento

Avatar

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Loading…

0

Ludovica Valli è incinta: ecco l’annuncio su Instagram

Nicole Poturalski è la nuova fiamma di Brad Pitt: ecco come va con Angelina