in

Kanye West fa sul serio: la candidatura per la Casa Bianca è ufficiale

Kanye West
Kanye West

Kanye West non si arrende e ufficializza la sua campagna per le presidenziali americane del prossimo autunno.

Sono passate poche settimane da quando il marito di Kim Kardashian ha sorpreso tutti annunciando di volersi candidare alla Casa Bianca, suscitando reazioni contrastanti e ottenendo l’appoggio pubblico di personaggi come Elon Musk.

Ora il rapper è stato accettato dal consiglio elettorale dello Stato dell’Oklahoma tra i candidati ammessi alla tornata elettorale.

Ciò non significa che il cantante possa diventare un temibile avversario per il presidente uscente e amico Donald Trump e il candidato democratico Joe Biden.

Gli ultimi sondaggi infatti vedono il 43enne in svantaggio.

Inoltre, secondo TMZ, la famiglia dell’artista sarebbe preoccupata per il suo stato di salute, dal momento che il disturbo bipolare dicui soffre sembrerebbe peggiorare ancora una volta.

Kanye West non si ritira

Quel che è certo è che Yeezus continua la sua folle corsa, a dispetto delle indiscrezioni riportate da The Intelligencer che lo vedevano già in procinto di ritirarsi.

Complici le dichiarazioni di Steve Kramer, scelto per coordinare la campagna politica e di comunicazione della popstar e per permettere a West di accedere alle urne in Florida e Carolina del Sud.

Il consigliere politico avrebbe infatti dichiarato in una intervista al New York Magazine che “West è fuori dalla corsa”, senza dare alcuna spiegazione.

Il Partito del Compleanno

Il miliardario ha rivelato a Forbes che il suo partitosi chiamerà Birthday Party, perché, come ha spiegato il musicista, “quando si vince sarà una festa di compleanno per tutti”.

“Se non ci fosse stato Trump avrei corso da candidato repubblicano, ma Trump c’è e allora io corro come indipendente. Questo non vuol dire che sono come Trump, Trump è solo una parte di ciò che farei io”, ha aggiunto.

Lo slogan sarà semplicemente “Yes!“, semplice e facile da ricordare.

Nel corso dell’intervista ha anche ammesso di non aver mai espresso un voto politico nella sua vita e che a febbraio è stato colpito dal coronavirus.

Le rivelazioni del rapper

Non mancano poi le solite controverse dichiarazioni, come quando nel 2018 definì lo schiavismo “una scelta volontaria degli afroamericani“.

West non sarebbe infatti disposto a prendere il vaccino contro il Covid, nel caso in cui fosse disponibile, perché a suo dire “i vaccini sono il marchio delle bestie“.

In merito poi al destino delle organizzazioni nazionali che si occupano di educazione sessuale, di sostegno alle ragazze madri e di gravidanze non desiderate, secondo l’imprendiore “sono state piazzate nelle nostre città dai suprematisti bianchi per fare il lavoro che il Diavolo desidera“.

A questo punto non resta che attendere la sua nuova trovata!

Instagram/@annalisabiasi

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Loading…

0

Giulia De Lellis: gli orafi di Valenza vogliono denunciarla per truffa

Gigi Hadid mostra la pancia in gravidanza