in ,

JK Rowling accusata di transfobia: il tweet della polemica

JK Rowling
JK Rowling

Transfobica. È così che molti utenti hanno definito JK Rowling nel corso delle ultime ore, in seguito alla pubblicazione di alcuni tweet controversi riguardanti le donne trans.

Proprio durante il mese del Pride, e proprio quando il movimento Black (Trans) Lives Matter si trova al centro dell’attenzione globale, la creatrice dell’universo di Harry Potter e di Animali Fantastici (l’uscita del terzo capitolo della saga è previsto per l’autunno 2021) ha avuto la brillante idea di escludere le donne trans dal movimento femminista.

Una posizione chiamata TERF, ovvero Trans Exclusionary Radical Feminism, e che riguarda un sottoinsieme del movimento femminista che accetta al suo interno le sole donne nate biologicamente donne.

Sabato 6 giugno, JK Rowling è intervenuta su Twitter per rispondere ad un articolo, non gradendo un’espressione scelta per rispettare il concetto di fluidità di genere. “Persone che hanno le mestruazioni. Sono sicura che c’era una parola per quelle persone. Qualcuno mi aiuti”, ha twittato la scrittrice britannica. 

Il presidente dell’organizzazione per i diritti Lgbtq+ Glaad, Anthony Ramos, ha dichiarato: «J.K. Rowling, i cui libri hanno dato ai bambini la speranza di poter lavorare insieme per creare un mondo migliore, si è ora allineata con un’ideologia anti-scienza che nega l’umanità di base delle persone transgender. Gli uomini trans, le donne trans e le persone non binarie non sono una minaccia, e dire il contrario significa metterli a rischio. È il momento per tutti coloro che conoscono e supportano le persone trans di parlare e sostenere il loro diritto fondamentale di essere trattati in modo equo».

Le critiche nei confronti della Rowling non si sono fermate quando la scrittrice ha voluto chiarire la sua posizione:

Se il concetto di sesso non esiste, allora non esiste nemmeno il concetto di attrazione per lo stesso sesso. Se il concetto di sesso non esiste, allora la realtà vissuta dalle donne viene cancellata. Conosco e amo le persone trans, ma eliminare il concetto di sesso elimina la capacità di molti di discutere in modo significativo della propria vita. Dire la verità non significa odiare. “

Inutile parlare di quanto questo tweet abbia fatto discutere. In pochissimo tempo il tweet della scrittrice britannica classe ’65 è stato inondato di commenti carichi di indignazione.

Quello del binarismo di genere è un concetto complesso e che da tempo il femminismo intersezionale (opposto al TERF) sta cercando di combattere.

Non è la prima volta che questo succede. La scrittrice britannica è stata più volte accusata di transfobia, specialmente quando, lo scorso dicembre, prese le difese di Maya Forstater, esperta di fisco licenziata per le sue posizioni transfobiche.

ig: @/martinafvsco

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Loading…

0
nacho vidal

Il pornoattore Nacho Vidal arrestato per omicidio colposo

nina moric

Nina Moric ha ritrovato l’amore al fianco di un uomo misterioso