in

Striscia la Notizia accusata di razzismo: il gesto di Michelle Hunziker e Gerry Scotti scatena la polemica. Le scuse di Michelle (VIDEO)

Striscia La Notizia
Gerry Scotti e Michelle Hunziker a Striscia la Notizia

Non è passata inosservata la gag che Michelle Hunziker e Gerry Scotti hanno presentato in prima serata durante la puntata di Striscia la Notizia del 12 aprile.

Nel lanciare il servizio riguardante la sede Rai di Pechino, i due conduttori non si sono lasciati scappare la possibilità di fare ironia sulla comunità asiatica, simulando gli occhi a mandorla e pronunciando la “L” al posto dell “R”.

“Adesso parliamo della sede Lai di Pechino”, ha esordito la Hunziker. “Come Lai? Dillo bene!”, ha ribattuto lo zio Gerry, tirandosi le palpebre, prontamente emulato dalla Signora Trussardi: Lai Scoglio 24″.

Uno sketch che, probabilmente, fino a poco tempo fa sarebbe passato inosservato ma che oggi, invece, è finito nell’occhio del ciclone. In breve tempo, il celeberrimo show satirico di Canale 5 è stato inondato di critiche e accuse di razzismo.

Primo tra tutti, è arrivato Louis Pisano, che, attraverso le sue Instagram stories, ha affermato quanto sia grave che uno sketch del genere sia ammesso in prima serata in un programma guardato da milioni di persone:

“Veramente disturbante che queste persone continuino ad essere in prima fila in uno dei principali programmi televisivi italiani, guardato da milioni e milioni di persone. Persone che vengono influenzate da questo tipo di comportamento e che a loro volta finiscono per emularlo”

Pisano ha poi taggato Aurora Ramazzotti, la figlia ventiquattrenne di Michelle, dicendole di parlare con sua madre della sua gag inaccettabile:

(via Instagram)

A rincarare la dose, è arrivato poi l’account Instagram Diet Prada, con oltre 2 milioni di follower, che ha portato lo sketch di Scotti e della Hunziker all’attenzione internazionale:

L’accusa di Diet Prada: Hunziker e Scotti si sono presi gioco della comunità asiatica

Lunedì sera, durante lo show satirico televisivo Striscia la Notizia, i conduttori Gerry Scotti e Michelle Hunziker lanciano un servizio sulla sede a Pechino della Rai. Gerry Scotty, ex membro del Parlamento, e Michelle Hunziker, modella e attrice italo-svizzera, iniziano a beffarsi della comunità asiatica, pronunciando la “L” al posto della “R”, dicendo “Lai” al posto di “Rai”.

Poi, i due conduttori si tirano le palpebre, emulando un comune gesto razzista al fine di fare una caricatura delle persone asiatiche. A quel punto, con gli occhi tirati, la Hunziker, parla in maniera incomprensibile. Tale scena è stata vista da un totale di 4,6 milioni di persone, secondo le stime di Auditel. Striscia la Notizia è un programma di Canale 5, parte del gruppo Mediaset, azienda di massa notoriamente di destra, di proprietà dell’ex Presidente del Consiglio Silvio Berlusconi.

Sia Scotti che la Hunziker sono figure ben viste dall’opinione pubblica e che si sono battute per i diritti lgbqt e delle donne. Hunziker è la moglie di Tomaso Trussardi, CEO del brand italiano di moda Trussardi. La Hunziker ha anche ammesso di essere stata, in passato, vittima di una setta religiosa che ha cercato di farle il lavaggio del cervello. Da quel momento, la conduttrice televisiva si è sempre battuta per i diritti delle donne.

L’Italia è la casa della più grande comunità cinese in tutta Europa, con circa 310 mila abitanti di nazionalità cinese, che costituiscono la terza comunità di cittadini stranieri più grande del paese. In seguito alla prima ondata di Covid, lo scorso anno, le imprese locali hanno cercato di ostacolare quelle cinesi. Quattro governatori del nord Italia fecero in modo che gli studenti cinesi, di ritorno dalla Cina, non potessero tornare a scuola per due settimane, da quanto ha riportato la BBC. Tale gesto è stato condannato dall’allora primo ministro Giuseppe Conte che ha dichiarato che questi non avevano l’autorità per prendere una tale decisione.

Le scuse di Michelle Hunziker: “Sono contro qualsiasi forma di discriminazione”

In seguito a queste accuse, Michelle ha deciso di scusarsi pubblicamente, tramite una Ig TV:

“Non era assolutamente mia intenzione ferire la sensibilità della cultura cinese. Sono profondamente dispiaciuta per ciò che è accaduto ieri sera e per tutte le persone che ho offeso. Non era mia intenzione farlo. Ribadisco che sono sempre stata contro qualsiasi forma di discriminazione”

ig: @martinafvsco

Commenti

Lascia un commento

Avatar

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Loading…

0

Brad Pitt sarà uno dei presentatori degli Oscar 2021

Chiara Nasti ha copiato le Blackpink? Anche Soleil Sorge si scaglia contro l’influencer