in

Lucifer: ecco il trailer della quinta stagione (con un grosso spoiler)

Lucifer (Tom Ellis)

Netflix ha pubblicato il primo trailer ufficiale della quinta stagione di Lucifer, in arrivo il 21 agosto.

Nel finale della quarta stagione il principe delle tenebre aveva fatto ritorno all’Inferno per mantenere l’equilibrio tra le forze del Bene e quelle del Male.

Un addio particolarmento sofferto, dal momento che aveva dovuto lasciare la Detective Decker subito dopo averle confessato il suo amore.

Il trailer riparte proprio da qui, con Chloe che riprende la vita di sempre cercando di superare l’abbandono del suo angelo che un giorno, all’improvviso, fa ritorno a Los Angeles.

Non si tratta però del Lucifer che tutti noi conosciamo, ma… SPOILER!

A svelare il mistero per prima sarà Maze che, sentitasi ferita e tradita dall’amico per averla lasciata sulla Terra, lo attacherà fino a scoprire la verità.

L’impostore confesserà al demone di non essere Lucifer, bensì suo gemello Michael che è arrivato sulla Terra per impadronirsi della vita del fratello.

L’amica Maze e il fratello Amenadiel cercheranno di fermarlo, senza successo.

Per sistemare le cose dovrà quindi ritornare il vero Lucifer Morningstar, con un quello che si prospetta un duello senza esclusione di colpi.

Ecco il trailer ufficiale della quinta stagione:

Nuove avventure per Lucifer

Il 23 giugno 2020, Netflix ha annunciato il rinnovo di Lucifer per una sesta stagione che concluderà per sempre le avventure del diavolo più famoso della tv.

Diverse voci avevano parlato di problemi contrattuali con il protagonista Tom Ellis, secondo molti ormai stanco di questo ruolo. Evidentemente, però, si è arrivati ad un accordo che ha fatto felici molti fan.

Qui l’annuncio di Netflix della sesta stagione.

Twitter @netflixIT

Instagram/ @annalisabiasi

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Loading…

0

Kelly Preston è morta: l’annuncio del marito John Travolta

naya rivera morta

Naya Rivera è morta: la ricostruzione della polizia dopo il ritrovamento