in

Alec Baldwin, ci sono nuovi dettagli sulla tragedia sul set del film “Rust”: ecco cos’è successo

Alec Baldwin

Con la pistola caricata a salve, il produttore e attore Alec Baldwin stava ieri girando la scena di una sparatoria per il nuovo film western “Rust” quando la finzione cinematografica si è mescolata alla realtà. Qualcosa non andava nella pistola, dalla quale sono partiti dei colpi reali. Così, inconsapevolmente, Alec Baldwin ha ucciso la direttrice della fotografia e ferito il regista.

Non subito si è compresa la gravità della situazione. Considerato che erano tutti certi che la pistola fosse carica a salve, non era possibile supporre una simile tragedia. Qualche lamento, poi, ha concentrato l’attenzione su Halyna Hutchins, direttore della fotografia, deceduta subito dopo in ospedale. Il regista Joel Souza, ferito, è stato dimesso dal Christus St. Vincent Regional Medical Center di Santa Fe dopo cure di emergenza.

Novità sulle responsabilità dell’accaduto giungono oggi dalla BBC. Sul set di Santa Fe, New Mexico, dove si è consumata la tragedia, la responsabile del controllo armi era Hannah Gutierrez Reed. Giovanissima, a soli vent’anni questo era il suo primo incarico. Sono da accertare ancora i motivi per cui la pistola, che la star di Hollywood Alec Baldwin che stava girando la scena credeva caricata a salve, contenesse proiettili veri.

Intanto, mentre Alec Baldwin stesso ha espresso la sua vicinanza alle famiglie della vittima e in merito alle stesse si è espressa anche la nipote Hailey Baldwin, modella americana e moglie di Justin Bieber, nuovi dettagli emergono sulla tragedia verificatasi sul set.

Pare che poco prima dell’incidente con l’arma, ci sia stata una vera e propria protesta sul set. Gli operatori, come riporta il LA Times, in protesta per le condizioni di lavoro avevano abbandonato il set poche ore prima. Basso budget e tempi lavorativi erano la causa della protesta. In più, le difficoltà nel raggiungere il luogo del set di Santa Fe: gli operatori non potevano alloggiare nelle vicinanze ed erano costretti a percorrere molte miglia in auto per recarsi sul posto di lavoro.

Una fonte ha spiegato al notiziario americano che sul set ci sia stata una grave assenza di riunioni di sicurezza. In più, la pistola di scena aveva già dato alcuni problemi: non si era accesa due volte, lo scorso sabato, e un’ulteriore volta la settimana prima. Sarebbe stata proprio Halyna Hutchins, direttore della fotografia rimasta uccisa, ad essersi battuta poco prima per la sicurezza di tutta la squadra.

La protesta che racconta il LA Times aveva portato la troupe televisiva del sindacato a lasciare la scena. Solo sei ore dopo si è registrata la sparatoria che ha causato la tragedia. Intanto, proseguono le interviste dei testimoni da parte degli investigatori. Come Alec Baldwin stesso ha dichiarato, sarà lui il primo a collaborare con le istituzioni per giungere ai reali responsabili di quanto accaduto.

IG: @chiaramariaabate

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Loading…

0

Ryan Gosling interpreterà Ken a fianco di Margot Robbie nel film di Barbie

Joel Souza, regista di “Rust” ferito durante le riprese del film, parla per la prima volta dopo il tragico incidente in cui ha perso la vita Halyna Hutchins