in

Black Lives Matter: Chiara Ferragni bersaglio di critiche sui social

Chiara Ferragni (Instagram)
Chiara Ferragni (Instagram)

Una nuova bufera si è innalzata intorno a Chiara Ferragni, già nell’occhio del ciclone durante la quarantena. In molti hanno accusato l’influencer da 20 milioni di follower di non aver rispettato il #BlackOutTuesday… o almeno non del tutto.

Il #BlackOutTuesday, l’iniziativa nata a favore del movimento Black Lives Matter, avrebbe voluto che, per tutta la giornata di martedì 2 giugno, qualsiasi attività su Instagram cessasse o fosse rivolta a fare riflettere tutti su quanto sta accadendo negli USA.

E questo l’influencer cremonese l’ha fatto. Per tutto il corso della giornata la Ferragni non ha pubblicato post sul feed o Instagram stories, solo una schermata nera in pieno rispetto dell’iniziativa.

Il problema è sorto il giorno successivo. Chiara ha infatti “recuperato” il giorno di assenza e le sue #adv, postando alcune delle attività fatte durante la giornata di blackout, sponsorizzando chi di dovere, suscitando, quindi, non poca indignazione, soprattutto oltreoceano:

Altro attacco a Chiara Ferragni (twitter)

L’attacco di Louis Pisano a Chiara Ferragni: “Non sei una vera alleata del movimento Black Lives Matter!”

Un’ulteriore e durissima critica a Chiara arriva da Louis Pisano. Non è la prima volta che Pisano attacca la Ferragni.

Dopo le critiche alla nonna Luciana e quelle alla playlist Spotify di Chiara che presentava un termine a sfondo razzista, questa volta Pisano ha criticato l’influencer per non essersi esposta su quanto sta succedendo negli Stati Uniti, dove lei ha una casa e ha fatto nascere Leone.

L'attacco di Louis Pisano a Chiara Ferragni (Instagram)
Dalle Instagram stories di Louis Pisano (@/louispisano)

Quando tutto va bene in America, sei la prima che vola fino a lì con la sua bella famiglia bianca, sotto quel tetto che è l’ideologia della supremazia bianca. Fatto sta che dobbiamo ancora vedere George Floyd nelle tue stories o sul tuo feed. Perché non ne parli di quella tragedia avvenuta nella stessa America in cui vai solo quando ti conviene? Come hai fatto quando eri incinta di Leo, sfruttando il quattordicesimo emendamento, te lo ricordi? Hai fatto uso del principio di cittadinanza come diritto di nascita per tuo figlio. Un emendamento costituzionale che è stato fatto per gli afroamericani, gli stessi che vengono uccisi oggi e gli stessi di cui voi bianchi cafoni/influencer europei vi rifiutate di parlare!

Questo è il messaggio che un ragazzo (@/alexanderkingofficial), su Instagram, ha scritto alla Ferragni che lo ha poi bloccato, come si può vedere nell’immagine sotto. Alexander parla di un dato di fatto. Tecnicamente, Chiara sta beneficiando di qualcosa creato appositamente per gli schiavi africani che si sono emancipati in America!”, ha aggiunto Pisano.

L'attacco di Louis Pisano a Chiara Ferragni (Instagram)
L’attacco di Louis Pisano a Chiara Ferragni (Instagram/@louispisano)

“Lo ripeto, queste persone non sono alleati. Interrogarli sulla loro autenticità li mette a disagio, poiché lo fanno tanto per fare”, ha aggiunto Louis, che ha voluto poi rincarare la dose mandando un messaggio molto forte. Nelle sue storie ha infatti invitato le varie aziende italiane ad assumere più influencer e artisti neri:

L'attacco di Louis Pisano a Chiara Ferragni (Instagram)
L’attacco di Louis Pisano a Chiara Ferragni (Instagram/@louispisano)

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Loading…

0

Halsey: “Ecco perché non dico “noi” quando parlo delle ingiustizie verso la Comunità Nera”

Batwoman: Ruby Rose rimpiazzata con un personaggio tutto nuovo